Lo scorso 20 Novembre, all’Hotel Dante di Lugano ha avuto luogo l’evento sul futuro della governance IT nel territorio al cospetto di un pubblico numeroso.

C’è soddisfazione per i partecipanti intervenuti sia da un punto di vista numerico, considerando anche una data ed un periodo denso di eventi, che da un punto di vista di tipologia di figure professionali ed aziende intervenute.

Oltre all’intervento del presidente Andrea Cherubini, che ha tracciato il percorso di itSMF del passato e del futuro sul territorio, denso di attività e tematiche, si sono susseguiti gli interventi dei relatori Sebastién Martin, ospite di eccezione intervenuto da Ginevra in qualità di ex-presidente di itSMF di lunga data ed IT Service Manager alla Richemont, che ha introdotto il nuovo framework architetturale IT4IT, il nuovo standard coniato dall’Open Group per la moderna gestione del business IT attraverso il modello di gestione dei servizi.


L’ultimo intervento è stato da parte di Omar Terzi, di professione consulente aziendale e docente alla SUPSI di strategia, che ha dato prova delle sue capacità di intrattenere il pubblico con uno speech molto interattivo ed espressivo parlando delle strategie e del linguaggio di comunicazione da adottare in azienda per trasmettere i cambiamenti agli attori in modo positivo partendo dall’analisi e dalla conoscenza dei differenti stati della mente e del pensiero umano.

Con quest’ultimo intervento, itSMF vuole in particolare portare l’esperienza e la competenza di esperti nel proporre e parlare in modo semplice e diretto, uscendo dagli schemi dello “slang IT” per raggiungere l’obiettivo sul territorio di allargare l’interesse ad una platea più ampia possibile di figure professionali, che sempre più saranno esterne al binomio «funzione IT – direzione generale».

Il cambiamento che la rivoluzione digitale porterà, non va letto «velocemente» come una rivoluzione delle vecchie mansioni e come una sostituzione delle figure professionali con le intelligenze cosiddette artificiali ma «lentamente» attraverso la percezione che le aziende hanno il reale bisogno di evolversi nel mercato e di dover velocizzare ed automatizzare attività ripetitive e tendenzialmente con un basso apporto decisionale, liberando le risorse umane per concentrarsi e profilarsi su altre attività di più alto contributo strategico.

Il percorso di itSMF sul territorio è incentrato sulla catena del valore dell’associazione:
divulgazione
confronto
consulenza
formazione

il quale si sviluppa attraverso la storia, la filosofia, gli obiettivi e le linee guida con la quale itSMF vuole proporre le proprie tematiche e le attività per affrontare in modo pratico e diretto le tante sfide che il settore digitale, sempre in grande fermento, sta portando con sé.

 

Il nuovo standard IT4IT, uno degli strumenti di lavoro da poco ufficializzato nella sua versione finale assieme ai percorsi di certificazione, ha come obiettivo quello di fornire un modello architetturale dei servizi IT per poter sviluppare il business attraverso i servizi IT in un contesto multi-vendor e multi-cloud service model, e di sviluppo agile e DevOps.
Questa visione dell’Open Group ha spinto dal canto suo la stessa Axelos ad allineare la nuova versione di ITIL v4 che sarà rilasciata nel primo quadrimestre del 2019.
Anche se le dinamiche tra Axelos ed Open Group non sono connesse è tuttavia apprezzabile notare che la nuova versione di ITIL vedrà l’aggiunta al modello di servizi IT delle guide pratiche di implementazione e di adattamento al moderno contesto IT di sviluppo e gestione infrastruttura: agile, DevOps, containerizzazione, microservizi e cloud multi-model e multi-vendor.
IT4IT meglio di ITIL?
Un’altro strumento che si unisce ad ISO/IEC 20000, ITIL, e VeriSM ma che alla fine si limita a dare una visione apparentemente diversa della funzione IT e del modello di gestione dei propri servizi?

La risposta non è la comparazione in sé degli strumenti ma la tendenza ad adattare i diversi  modelli di servizi IT alle nuove sfide ed esigenze del settore.

 

Nella nostra pagina Facebook e Linkedin trovate alcune immagini ed highlights dell’evento.

 

 

Andrea Cherubini
President | itSMF Switzerland

www.itsmf.ch