Agile in piena rivoluzione digitale

La dinamicità e velocità dei cambiamenti di business richiedono risposte ed adattamenti aziendali ad alta reattività calati dall’alto; sia i processi che gli attori devono saper rispondere con un alto livello di resilienza.
Per contro, dal basso, l’agile non è più un concetto puramente IT legato allo sviluppo e rilascio di software ma ampiamente sdoganato a tutta l’azienda.
I processi costituiscono la trazione integrale aziendale, mossi attraverso le nuove tecnologie mentre le risorse umane sono il collante e carburante.
Le varie pratiche agili pongono infatti l’accento sull’interazione più spinta tra le persone a tutti i livelli, allo stesso tempo la robotizzazione e l’automazione, guidate da un livello di intelligenza artificiale sempre più umanoide hanno lo scopo di sostituire le persone nei processi ripetitivi ed a basso valore aggiunto per accorciare i tempi di risposta e spostare il potenziale umano ad occupare posizioni più strategiche.
Se lo scopo della IT Governance si basa sul governo dei processi IT partendo da una radicata cultura della misurazione (performance, capacità di raggiungere l’obiettivo, la capacità di gestire i rischi, etc) lo sviluppo di una HR governance deve seguire lo stesso obiettivo. Come misurare tutto ciò? Quali risultati ottenuti nel frattempo? Ne discutiamo insieme con esperti di settore.

[ GIO 24-09-2020   |  dalle 14:30 alle 18:30 ]
Il Litorale USI - Sala Multiuso - Quartiere Maghetti - Piazza S. Rocco 3, 6900 Lugano
Quota di partecipazione: 50.- CHF per i non affiliati | gli affiliati partecipano gratuitamente

Sponsor dell'evento

Destinatari

Titolari e Manager aziendali, imprenditori, dirigenti e quadri aziendali in ambito pubblico e privato, Project Manager, Delivery Manager. Tutte le figure con un potere decisionale aziendale che partecipano come stakeholder a progetti di digitalizzazione (marketing, risorse umane, finanze, organizzazione, altri), tutti gli addetti ai lavori nel mondo digitale: sviluppatori, responsabili e gestori delle infrastrutture IT, tutte le figure che garantiscono l’operatività dei servizi IT.

Descrizione

I principi cardine della metodologia agile si basano principalmente su:
✔ persone ed interazioni (comunicazione) più importanti dei processi e strumenti di lavoro
✔ rilascio frequente di software funzionante più importante della documentazione
✔ collaborazione con i clienti più’ importante del rispetto di un contratto
✔ prontezza nel rispondere ai cambiamenti più importante di pianificare accuratamente

I quattro pilastri della trasformazione HR si basano su:
✔ tecnologia come fattore abilitante delle risorse umane
✔ gestione efficace della piramide dei fabbisogni di Maslow in ogni area aziendale
✔ gestione del cambiamento come fattore di successo aziendale
✔ analisi dell’enorme patrimonio di dati aziendali da sfruttare come vantaggio competitivo

Come opera il marketing per supportare la velocità del business?
Anche il marketing adotta una metodologia agile attraverso una concentrazione sui progetti ad alto valore aggiunto ed un approccio di lavoro “iterativo” e cooperativo:
I principi si basano su:
✔ maggior collaborazione, meno silos e gerarchia
✔ più fatti e dati oggettivi, meno opinioni e convenzioni
✔ tanti piccoli esperimenti, meno grandi “scommesse”
✔ forte targetizzazione e marketing diretto, meno campagne su grande scala

Da un lato cambia il percorso o il terreno sul quale le aziende oggi camminano, sempre più’ digitalizzato, dall’altro tutte le componenti aziendali si rivelano sorprendentemente somiglianti nel nome delle metodologie agili di lavoro a perseguire sia propri obiettivi specifici che collettivi.
Le risorse umane, per supportare l’azienda a scegliere le figure più’ adatte al cambiamento, attraverso la selezione e gestione dei soft-skills e competenze, hanno bisogno di comprendere al meglio, ed essere più’ consapevoli, del valore e reale potenziale della tecnologia per non creare un effetto IT shadow interno; il marketing si concentra a portare in modo più’ rapido possibile i risultati in termini di potenziali clienti e commesse di lavoro per raggiungere gli obiettivi aziendali imposti dai mercati impiegando le nuove tecnologie al limite dei costi/benefici.

Da uno studio di Fujitsu emerge che la grande scommessa digitale è incentrata su questi fattori di successo in ordine di importanza:
👉 capacità di attrarre e mantenere i talenti
👉 capacità di reattività alle esigenze di mercato
👉 capacità di fidelizzazione i propri clienti
👉 capacità di aumentare la produttività della forza lavoro

Obiettivi

L’agilità aziendale risulta essere il fattoriale di tutte le singole componenti, attraverso uno storytelling information technology, risorse umane e marketing sono le facce collegate di un unico cubo, il risultato e la metodologia sono simili, cambia la prospettiva.
La formula dell’evento propone un Workshop iniziale ed una tavola rotonda finale per creare la giusta dose di nozioni pratiche, attraverso l’esperienza dei relatori e l’utilizzo dei singoli case history ed un dialogo e confronto diretto con la la platea.
Per ottenere i maggiori benefici possibili dalla trasformazione digitale vanno considerati alcuni tra i seguenti fattori critici di successo:
✔ sfruttare tutti gli automatismi possibili
✔ diffondere una cultura digitale aziendale
✔ semplificare i processi decisionali ed i flussi di lavoro
✔ adottare un sistema di orchestrazione o approccio collaborativo dei team

Il ruolo maturo e centrico dell’IT, che va correttamente governato e supportato, come fattore abilitante del business è oramai un dato di fatto; il sottile confine tra creare o bruciare il valore aggiunto sta nella presa di coscienza di ogni componente aziendale del proprio ruolo nei confronti della tecnologia unito ad un forte senso di squadra.
itSMF in questo ruolo territoriale di creare una forte consapevolezza e giusta coscienza sui temi IT del Service management ed It Governance in primis, per favorire e sviluppare tutto il potenziale IT in piena rivoluzione digitale, vuole estendere i propri eventi ad un pubblico aziendale esteso, non essenzialmente operante in ambito IT.

Per tutti i partecipanti è prevista una pausa caffè intermedia ed un buffet a fine dell’evento.
Vi aspettiamo!

Moderatori e relatori

Andrea Cherubini, Presidente svizzero di itSMF, laureato alla SUPSI in IT Management e Governance, con +15 anni di esperienza in ambito IT ricoprendo vari ruoli e funzioni, si è specializzato e certificato nella gestione dei Progetti IT, Servizi IT e della IT Governance.
LinkedIn: https://www.linkedin.com/in/andreacherubini/
Paolo Serra, Director and Business Development Director EMEA @ Herzum, Atlassian Platinum Partner, il partner per progetti Agile, DevOps e Continuous Integration. SAFe 4 Certified Agilist
Linkedin: https://www.linkedin.com/in/spaolo/
Gemma De Filippis, CEO di Point Service SA, esperta di risorse umane e consulenza agli imprenditori
Linkedin: https://www.linkedin.com/in/gemma-de-filippis-22403a113/
Gianni Simonato, Fondatore MyAcademy GmbH, Acceleratore di Impresa, Linkedin Sales Navigator Trainer | MarTech & SalesTech Expert, Member S-GE (Switzerland Global Enterprise) e Sponsor Ticino SVC (Swiss Venture Club)
Linkedin: https://www.linkedin.com/in/giannisimonato/

Programma

14:30 Accoglienza e registrazione partecipanti
15:00 Presentazione dell’evento, dei relatori e del tema fil rouge.
15:15 Paolo Serra, Herzum Sagl - Scaled Agile/DevOps per la gestione dei processi di business
15:45 Gemma De Filippis, Point Service SA - Il governo dei soft skills e l’agilità applicata alle HR
16:15 Pausa caffé
16:30 Gianni Simonato, My Academy GmbH - Il modern selling: la risposta agile del Marketing e CRM
17:00 Tavola rotonda finale sul tema fil rouge discussione aperta con i partecipanti
17:30 Aperitivo finale con conclusione e networking

Iscrizione

Quota di partecipazione: 50.- CHF per i non affiliati | gli affiliati partecipano gratuitamente

 


tavola rotonda itsmf ticino partner it governance

Tavola rotonda itSMF: gestione progetti nell’era Agile; come la governance e la gestione dei rischi si adattano

Partecipa all'Evento ►

Le necessità aziendali cambiano e si evolvono continuamente: ogni nuovo servizio o l’evoluzione di uno già esistente passano sempre attraverso un articolato “processo” di gestione progetto.
Anche in questo specifico ambito l’evoluzione IT ed organizzativa ha portato ad affrontare gli aspetti decisionali ed operativi in modo differente dal passato. Ma come vengono ora gestiti i cambiamenti, gli studi di fattibilità, gli impatti finanziari ed organizzativi per calcolare il ROI? Ed i rischi? E quanto conta avere una governance efficace dell’IT? Agile è solo per l’IT o si usa anche in altri ambiti? Ne discutiamo insieme con esperti di settore.

[ MER 30-01-2019   |  14:00 – 18:30 ]
Uffici di Exacta International, 1o | Palazzo Gargantini – Via G. Marconi 2, 6900 Lugano
Quota di partecipazione: CHF 100.-

 

SPONSOR DELL’EVENTO:

       

Destinatari

Titolari e Manager aziendali, imprenditori, dirigenti e quadri in ambito pubblico e privato, Project Manager, Delivery Manager. Tutte le figure con un potere decisionale aziendale che partecipano come stakeholder a progetti di digitalizzazione, tutti gli addetti ai lavori nel mondo digitale: sviluppatori, responsabili e gestori delle infrastrutture IT, tutte le figure che garantiscono l’operatività dei servizi IT.

Descrizione

Una tavola rotonda mette attorno un tavolo professionisti ed esperti per discutere in modo diretto e plurilaterale su specifiche tematiche. I contenuti sono al centro dell’attenzione attraverso le problematiche reali vissute in azienda, le possibili soluzioni ed i contributi di ognuno nella loro gestione; ogni partecipante è protagonista.
Questa tipologia di eventi e di incontri è stata molto richiesta dagli interessati ed è da sempre un fiore all’occhiello di itSMF, associazione no profit che contribuisce alla divulgazione, confronto, supporto e formazione alle tematiche di IT Governance e IT Service Management con lo scopo di creare una comunità di professionisti e permettere la diffusione delle migliori pratiche al fine di creare un maggiore e sempre più riconosciuto valore aggiunto alle aziende per mezzo dei servizi IT e delle tecnologie digitali che li compongono.

Il fil rouge dell’evento, al quale tutti i partecipanti sono tenuti a portare il loro contributo, è focalizzato sul tema del project management; la gestione dei progetti IT e la sua evoluzione nell’era agile. I cambiamenti che le aziende hanno introdotto o che vogliono introdurre, quelli che sono stati metabolizzati e quelli che ancora vanno affinati e che creano situazioni di scontro o di blocco.
Non si parla solo di differenze culturali e di resistenza al cambiamento, la gestione progetti in sé negli anni è cambiata molto, il metodo waterfall non risponde più ai tempi e metodi operativi richiesti per portare il prodotto di progetto in produzione in tempistiche rapide e “timeboxed”.
La governance come si è adattata e come è stata adattata a questo? In che ottica e con quali obiettivi deve essere adottata? Come si integra la governance IT con quella aziendale?
Come avviene ora il processo decisionale di accettazione formale del progetto e di stanziamento dei budget richiesti o di veto?
Lo studio di fattibilità (business case) per valutare investimenti, impatti organizzativi e ritorni di investimento, recita ancora un ruolo chiave nel processo decisionale?
E la gestione dei rischi? Quali le modalità di gestione e le ricadute sulla governance?
Perché in ambienti innovativi lavorare in ottica Agile è più efficace rispetto alle tradizionali metodologie? Agile va bene anche per la mia azienda?

Ogni partecipante inoltre ha la facoltà di portare un proprio tema, legato alle proprie necessità aziendali o di settore, anche slegato dal fil rouge che comunicherà preventivamente, assieme al tipo di feedback che intende ricevere:
⧫ portare semplicemente il proprio contributo
⧫ discutere di specifici approfondimenti
⧫ chiedere un confronto diretto
⧫ richiedere il contributo attivo dagli altri partecipanti

E’ importante che i partecipanti informino della propria tematica affinché gli esperti e gli altri partecipanti possano portare il proprio contributo attivo: l’obiettivo di una tavola rotonda è quello di arrivare con un problema e tornare con una soluzione o con una risposta utile.
Per questo vi invitiamo al termine del processo di iscrizione di inviare una mail all’indirizzo staff(at)itsmf.ch per comunicare la vostra tematica e ricevere ulteriori dettagli organizzativi.

L’evento sarà moderato da Andrea Cherubini, presidente di itSMF e responsabile per il Ticino con esperienze pluriennali nella gestione progetti IT, governance e gestione dei servizi IT, certificato Prince2, ITIL e ISO 27001, ben coadiuvato dai seguenti esperti di settore:
✔Andreas Arthofer, COO & Agile transformation Manager in Sparkling Co. e Sparkling Games Co. società specializzate nella fornitura B2B di personale e servizi Agile per aziende o dipartimenti IT. Andreas porterà la sua esperienza dall’analisi alla realizzazione di progetti digitali internazionali ai quali ha partecipato in prima persona.
✔Pieralberto Nati, Management Consultant e CEO di Advanced CGS Group, azienda specializzata in progetti e soluzioni di digitalizzazione della governance in particolare tra cui Corporate Governance dei rischi, Compliance ed Audit, Business Impact Analisys, consulenza strategica per il management ICT.

NB: Per questioni organizzative e per garantire un’elevata qualità dell’incontro viene fissato un tetto massimo di 15 partecipanti, con un limite di due iscritti per azienda, questo per creare un ambiente informale ed una comunicazione molti a molti e per accelerare al massimo il confronto, attraverso gli approfondimenti che ogni partecipante porterà ed intenderà richiedere.

Per tutti i partecipanti è prevista una pausa caffè intermedia ed un ricco buffet a fine dell’evento, Vi aspettiamo!

 

Relatori

Andrea Cherubini, Presidente svizzero di itSMF, laureato alla SUPSI in IT Management e Governance, con +15 anni di esperienza in ambito IT ricoprendo vari ruoli e funzioni, si è specializzato e certificato nella gestione dei Progetti IT, Servizi IT e della IT Governance.
LinkedIn: https://www.linkedin.com/in/andreacherubini/

Pieralberto Nati, Management Consultant e CEO di Advanced CGS Group, azienda specializzata in progetti e soluzioni di digitalizzazione della governance in particolare Corporate governance dei rischi, compliance ed audit, Business Impact Analysis, Business Process Management, consulenza strategica per il management ICT.
Linkedin: https://www.linkedin.com/in/piernati/

Andreas Arthofer, Senior Digital Manager con +15 anni di esperienza internazionale in Business Analysis & Project Management con certificazioni Agile, SCRUM, PRINCE2 e Waterfall
Linkedin: https://www.linkedin.com/in/andreas-arthofer/

NB: per tutti i partecipanti è previsto un caffè di benvenuto all’inizio dell’evento ed un buffet a fine dell’evento per scambiarsi opinioni e consigli.

 

Programma

13.45 – Accoglienza

14:00 – Presentazione dei partecipanti con uno spazio di 5 minuti ciascuno, prima parte della tavola rotonda con la discussione del tema fil rouge.

16.20 – Pausa caffè

16.40 – Seconda parte della tavola rotonda con la discussione dei temi richiesti  

18.00 – Aperitivo finale con conclusione, domande e networking

 

Iscrizione

Quota di partecipazione: CHF 100.00

Numero massimo di iscritti: 15 persone

Al termine del processo di iscrizione, vi invitiamo di scrivere una mail all’indirizzo staff(at)itsmf.ch per comunicare la vostra tematica e per ricevere ulteriori dettagli organizzativi.

Acquista il tuo biglietto

foto-copertina-evento-inaugurazione

itSMF Ticino presenta il futuro della IT Governance sul territorio

Partecipa all'Evento ►

Con l’avvento della rivoluzione digitale la gestione delle politiche aziendali e dei servizi IT coinvolgono sempre più figure aziendali che hanno un potere decisionale al di fuori della funzione IT. E’ importante comprendere le dinamiche e farsi trovare preparati: il “time to market” non può attendere. “Chi ben comincia è a metà dell’opera”.

[ il 20-11-2018   |  dalle 15:30 alle 18:30 ]
SALA BEATRICE – HOTEL DANTE | Piazza Cioccaro 5 – 6900 LUGANO
Quota di partecipazione: 60.- CHF


SPONSOR DELL’EVENTO:

Logo itSMF Switzerland

Destinatari

Titolari e Manager aziendali, imprenditori, dirigenti e quadri in ambito pubblico e privato, Project Manager, Delivery Manager. Tutte le figure con un potere decisionale aziendale: responsabili Marketing e Comunicazione, responsabili acquisti, responsabili organizzazione, e tutti gli addetti ai lavori nel mondo digitale: sviluppatori, responsabili e gestori delle infrastrutture IT, tutte le figure che garantiscono l’operatività dei servizi IT

about us itsmf switzerland information technology manthea.ch_

Descrizione

Se la parola “IT Governance” o “governo dell’IT” non è di per sé molto utilizzata nel linguaggio comune aziendale, tutto ciò che riferisce ad essa sono in realtà nella bocca di tutti.
Pianificare, regolamentare, politiche o policies, piano strategico, progettare, modellare, flussi di lavoro, gestire i rischi informatici, processi aziendali, solo per citarne alcuni.

Il successo della digitalizzazione delle aziende, come per qualsiasi progetto, parte dalle politiche che le aziende decidono di attuare attraverso i loro processi di implementazione.
Il ritorno degli investimenti stimati non si misurano solo nel valore del prodotto finale realizzato ma anche nei tempi e nei modi con cui il sistema impresa riesce a mettere il prodotto nella condizione di produttività (appunto l’espressione “time to market”).

Per ottenere questo è necessario alla base far crescere in modo ortogonale la conoscenza in termini di:
consapevolezza
⧫ competenze di base
⧫ conoscenza delle pratiche di approccio
⧫ conoscenza degli strumenti di implementazione

in relazione con la loro diffusione verso una platea ampia ed eterogenea di figure professionali, oltre a quelle IT e manageriali.

Per ottenere i maggiori benefici possibili dalla trasformazione digitale vanno considerati alcuni tra i fattori critici di successo:
✔ sfruttare tutti gli automatismi possibili
✔ diffondere una cultura digitale aziendale
✔ semplificare i processi decisionali ed i flussi di lavoro
✔ adottare un sistema di orchestrazione o approccio collaborativo dei team

In questo evento, con due speaker ospiti d’eccezione, mostreremo le nuove metodologie, i nuovi standard pensati per le sfide del presente e futuro.
Per diffondere la giusta cultura aziendale è anche necessario un concetto di strategia ed un linguaggio efficace e più possibile semplice, convincente e diretto; è quello che vogliamo trasmettere durante tutti i nostri appuntamenti futuri che saranno in anteprima presentati.

 

Relatori

Andrea Cherubini, Presidente svizzero di itSMF, laureato alla SUPSI in IT Management e Governance, con la ventennale esperienza in ambito IT ricoprendo molti ruoli e funzioni, si è specializzato e certificato nella gestione dei Progetti IT, Servizi IT e della IT Governance.
LinkedIn: https://www.linkedin.com/in/andreacherubini/

Sebastién Martin, membro di comitato ed ex-presidente di itSMF, esperto di Service Management e Service Manager alla Richemont International di Ginevra, vanta una ventennale esperienza internazionale nella gestione dei Servizi IT in realtà aziendali molto importanti. Certificato ITIL ed IT4IT.
Linkedin: https://www.linkedin.com/in/smartinconsultantitil/

Omar Terzi, consulente aziendale e coach, docente SUPSI di strategia, presenta con un linguaggio semplice e diretto alcuni concetti legati all’introduzione della governance.
Linkedin: https://www.linkedin.com/in/omar-terzi-88839a1/

NB: per tutti i partecipanti è previsto un caffè di benvenuto all’inizio dell’evento ed un buffet a fine dell’evento per scambiarsi opinioni e consigli.

 

Programma

[15:30] Accoglienza e caffè di benvenuto
[16:00] itSMF il futuro della governance in Ticino – I valori, il programma e le migliori pratiche

Andrea Cherubini – Presidente e responsabile regionale di itSMF Svizzera.
[16.25] Domande e discussione
[16.30] (intervento in inglese) IT4IT il nuovo standard di riferimento architetturale – Nato per gestire il business IT nelle moderne organizzazioni che adottano il Cloud-sourcing, l’intermediazione dei servizi, Agile, DevOps. IT4IT è meglio di ITIL? Il differente approccio nella gestione dei processi IT.

Sebastién Martin – membro di comitato itSMF ed ex-presidente, ventennale esperienza in ambito internazionale nel Service Management. Certificato ITIL e IT4IT.
[17.00] Domande e discussione con il relatore
[17.10] La strategia di divulgazione e confronto della governance – Dai meccanismi decisionali del nostro cervello alle possibili soluzioni comunicative per essere diretti, efficaci a trasmettere le direttive, la consapevolezza e le conoscenze di base

Omar Terzi – consulente aziendale e coach, docente SUPSI di strategia.
[17.40] Domande e discussione con il relatore
[17.50] Aperitivo con conclusione, domande e networking

 

Iscrizione

Quota di partecipazione:
CHF 60.00

Acquista il tuo biglietto